EPA 2017
American Psychiatric annual meeting
WPA XVII World cogress psychiatry berlin 2017

Depressione maggiore e problemi legati alla droga tra i consumatori di eroina


I Ricercatori del National Drug and Alcohol Research Centre di Sidney, in Australia, hanno condotto uno studio clinico con lo scopo di determinare le manifestazioni della depressione maggiore nell’arco di 36 mesi e le relazioni con gli esiti del trattamento per la dipendenza da eroina.

Sono stati intervistati dopo 36 mesi di follow-up 429 consumatori di eroina che facevano parte di uno studio di coorte longitudinale.
La depressione maggiore è diminuita dal 23.8% del basale all’8.2% a 36 mesi.

La probabilità di andare incontro a depressione maggiore è risultata maggiore per le donne sia al basale ( 31.1 vs. 19.8 ) sia a 36 mesi ( 11.9 vs. 6.1% ).

Le persone che al basale erano affette da depressione maggiore avevano una maggiore probabilità di avere diagnosi di depressione maggiore all’intervista durante il follow-up ( 40.2 vs. 15.9% ) e a 36 mesi ( 14.7 vs. 6.1% ).

L’uso di antidepressivi non è diminuito nel corso dei 36 mesi né per gli uomini né per le donne.

È stata osservata una significativa riduzione nell’uso di droga e nei problemi ad essa correlati, e un evidente miglioramento nello stato di salute fisica senza distinzione tra uomini e donne.

Tuttavia, nonostante i miglioramenti nello stato di salute mentale generale sia al basale sia a 36 mesi, le persone con depressione maggiore al basale hanno mostrato risultati significativamente più bassi nel punteggio alla scala SF12 – Mental Health.

In conclusione, ad eccezione della depressione, la prognosi dei consumatori di eroina depressi non è peggiore rispetto a quella dei consumatori non-depressi. ( Xagena2009 )

Darke S et al, Psychiatry Res 2009; 166: 7-14


Psyche2009


Indietro