Reumatologia
Cardiologia.net
OncoGinecologia.net

Nessun aumento del rischio di gravi eventi avversi cardiovascolari associati all'uso di Vareniclina per smettere di fumare


Una meta-analisi ha esaminato il rischio di gravi eventi avversi cardiovascolari emergenti associati all'uso di Vareniclina ( Chantix, Champix ) per la cessazione della abitudine al fumo.

Sono stati inclusi gli studi randomizzati e controllati sui consumatori, adulti, correnti di tabacco, che hanno messo a confronto l'uso di Vareniclina con un controllo inattivo, con segnalazione degli eventi avversi.

Sono stati definiti eventi avversi cardiovascolari gravi emergenti dal trattamento quelli verificatisi durante il trattamento farmacologico o entro 30 giorni dalla sospensione e che comprendevano ogni evento cardiovascolare ischemico o aritmico avverso ( infarto miocardico, angina instabile, rivascolarizzazione coronarica, malattia coronarica, aritmie, attacchi ischemici transitori, ictus, morte improvvisa o morte correlata a eventi cardiovascolari, o insufficienza cardiaca congestizia ).

Sono stati identificati 22 studi, tutti in doppio cieco e controllati con placebo; 2 includevano partecipanti con malattia cardiovascolare attiva e 11 hanno coinvolto partecipanti con una storia di malattia cardiovascolare.

I tassi di eventi avversi cardiovascolari gravi emergenti dal trattamento sono stati pari a 0.63% nei gruppi con Vareniclina e 0.47% nel gruppo placebo.

La stima globale per la differenza di rischio, 0.27% ( P=0.15 ), sulla base di tutti i 22 studi clinici, non è stata né clinicamente né statisticamente significativa. Per il confronto, il rischio relativo ( 1.40, P=0.22 ), l’odds ratio ( OR ) di Mantel-Haenszel ( 1.41, P=0.22 ) e l’odds ratio Peto ( 1.58, P=0.11 ), tutti basati su 14 studi con almeno un evento, hanno indicato una differenza non-significativa tra Vareniclina e placebo.

In conclusione, questa meta-analisi, che ha incluso tutti gli studi pubblicati fino ad oggi, si è concentrata su eventi che si verificano durante l'esposizione al farmaco e ha analizzato i dati utilizzando quattro stime globali, non ha trovato alcun significativo aumento degli eventi avversi cardiovascolari gravi associati all'uso di Vareniclina.
Per esiti rari, sono consigliate stime globali basate su effetti assoluti e dovrebbero essere evitate stime basate su l’odds ratio secondo Peto. ( Xagena2012 )

Prochaska JJ, Hilton JF, BMJ 2012; 344: e2856


Psyche2012 Cardio2012 Farma2012


Indietro