Forum Psichiatrico
GL Pharma
Xagena Mappa
Xagena Newsletter

Associazioni tra esposizione prenatale alla Cannabis ed esiti nell'infanzia: studio ABCD


Alla luce dell'aumento dell'uso di Cannabis tra le donne in gravidanza, il Surgeon General degli Stati Uniti ha recentemente emesso un avviso contro l'uso di marijuana durante la gravidanza.

Si è valutato se l'uso di Cannabis durante la gravidanza sia associato a esiti avversi nella prole nello studio trasversale ABCD ( Adolescent Brain and Cognitive Development Study ).
I dati sono stati ottenuti dalla sessione di base dello studio ABCD, che ha reclutato 11.875 bambini di età compresa tra 9 e 11 anni, nonché un genitore o un caregiver, da 22 siti negli Stati Uniti tra il 2016 e il 2018.

È stata analizzata l’esposizione prenatale alla Cannabis prima e dopo la conoscenza materna della gravidanza.

Gli esiti principali sono stati sintomi di psicopatologia nei bambini ( esperienze simil-psicotiche [ PLE ] e interiorizzazione, esternalizzazione, problemi di attenzione, pensiero e sociali ), cognizione, sonno, peso alla nascita, età gestazionale alla nascita, indice di massa corporea e struttura cerebrale ( volume intracranico totale, volume della sostanza bianca e volume della materia grigia ).
Le covariate hanno incluso variabili familiari ( reddito e psicopatologia familiare ), gravidanza ( esposizione prenatale ad alcol e tabacco ) e bambino ( uso di sostanze ).

Tra 11.489 bambini ( 5997 ragazzi, 52.2%; età media 9.9 anni ) con dati non-mancanti sull'esposizione prenatale alla Cannabis, 655 ( 5.7% ) sono stati esposti alla Cannabis prima della nascita.

Rispetto alla mancata esposizione, l'esposizione alla Cannabis solo prima ( 413, 3.6% ) e dopo ( 242, 2.1% ) della conoscenza materna della gravidanza è stata associata a maggiori caratteristiche psicopatologiche della prole ( esperienze simil-psicotiche e internalizzazione, esternalizzazione, problemi di attenzione, pensiero e sociali ), problemi del sonno e indice di massa corporea, nonché minore cognizione e volume di materia grigia ( tutti beta maggiore o uguale a 0.02; P inferiore a 0.03 corretto per FDR ).

L'esposizione solo dopo la conoscenza della gravidanza è stata associata a più basso peso alla nascita, nonché volume intracranico totale e volumi della sostanza bianca relativi alla mancata esposizione ed esposizione solo prima della conoscenza ( tutti beta maggiore di 0.02; tutti i P corretti per FDR inferiori a 0.04 ).

Includendo covariate potenzialmente confondenti, l'esposizione dopo la conoscenza materna della gravidanza è rimasta associata a maggiori esperienze simil-psicotiche e problemi di esternalizzazione, attenzione, pensiero e sociali ( tutti beta maggiore di 0.02; P corretto per FDR inferiore a 0.02).

L'esposizione solo prima della conoscenza materna della gravidanza non è variata da nessuna esposizione su alcun esito quando sono state considerate variabili potenzialmente confondenti ( tutti beta minore di 0.02; P corretto per FDR superiore a 0.70 ).

Questo studio ha indicato che l'esposizione prenatale alla Cannabis e i suoi fattori correlati siano associati a un maggiore rischio di psicopatologia durante la media infanzia.
L'uso di Cannabis durante la gravidanza dovrebbe essere scoraggiato. ( Xagena2021 )

Paul SE et al, JAMA Psychiatry 2021; 78: 64-76

Psyche2021



Indietro