Forum Psichiatrico
GL Pharma
Xagena Mappa
Xagena Newsletter

Disturbo da uso di oppioidi: le formulazioni solide e liquide di Metadone


Le formulazioni liquide di Metadone racemico e Levometadone ( enantiomero levogiro del Metadone ) sono i trattamenti per il disturbo da uso di oppioidi più utilizzati in tutta Europa.
Sono disponibili anche altre opzioni di trattamento, ad esempio Buprenorfina e combinazione Buprenorfina - Naloxone in compresse e film sublinguali, Morfina orale a lento rilascio ( SROM ) e Buprenorfina a rilascio prolungato, recentemente approvato.

Tuttavia, in diversi Paesi europei sono state introdotte le formulazioni solide di Metadone ( compresse, capsule ) insieme alle formulazioni di Metadone liquido.
In particolare, in Francia, Spagna, Paesi Bassi, e Germania sono state introdotte formulazioni solide orali di Metadone con diversi dosaggi ( da 5 mg a 60 mg ) per migliorare l'accettabilità del Metadone ( le compresse e le capsule sono meno stigmatizzate dello sciroppo, e di più facile utilizzo ) e il loro uso medico è aumentato tra i pazienti dipendenti da oppioidi.

Le formulazioni solide facilitano la conservazione in farmacia, la preparazione di dosaggi giornalieri da portare a casa e dispensare nei centri per tossicodipendenze ed evitare alcuni degli effetti collaterali dello sciroppo come nausea / vomito o gli effetti collaterali che ne derivano dal consumo quotidiano di glucosio.
Inoltre, facilitano la logistica dell'affido domiciliare mediante manipolazione e preparazione della dose, non hanno problemi di stabilità come il Metadone liquido orale monodose e possono essere la formulazione preferita in molti Paesi soprattutto nell'attuale situazione di pandemia.

Le condizioni per l'accesso alla terapia con Metadone e le modalità di gestione del trattamento variano in tutti i Paesi; il trattamento di mantenimento con Metadone è generalmente altamente controllato viste le sue proprietà farmacodinamiche.
L'uso delle diverse formulazioni di Metadone ha dimostrato un impatto positivo nella riduzione dei danni associati a disturbo da uso di oppioidi, decessi e crimini legati alla droga, e nel limitare la diffusione dei virus veicolati dal sangue senza alterare la normale attività quotidiana: quando questi farmaci sono prescritti alla giusta dose e dopo un'attenta valutazione dei bisogni del paziente, non provocano estrema sedazione.
Inoltre, il trattamento con Metadone aiuta i pazienti a concentrarsi sul lavoro e sulle relazioni, limitando la ricerca compulsiva di Eroina.

Considerata la sua comprovata efficacia, dovrebbero essere sviluppate strategie adeguate a consentire l'uso del Metadone non solo per pazienti gravemente stigmatizzati ed emarginati, ma anche per chi è socialmente integrato, riducendo al minimo l'onere di partecipare a programmi di trattamento e la conformità all'osservanza di regole complesse per il consumo giornaliero controllato.

Tuttavia, il trattamento con agonisti degli oppioidi ( OAT ) e molte altre droghe psicoattive, cioè oppioidi sintetici, benzodiazepine, antiepilettici e farmaci come Gabapentin o Pregabalin possono essere deviati o abusati per usi ricreativi, automedicazione o altri scopi a causa delle proprietà agoniste.
Sebbene l'uso improprio e la deviazione siano strettamente correlati ai farmaci per il disturbo da uso di oppioidi e non possono essere completamente eliminati, un'adeguata gestione degli agonisti degli oppioidi può aiutare a ridurre la frequenza ed i relativi rischi. ( Xagena2021 )

Somaini L et al, Heroin Addiction and Related Clinical Problems, Published ahead of print 2021

Psyche2021 Farma2021


Indietro