Xagena Mappa
EPA 2017
WPA XVII World cogress psychiatry berlin 2017
American Psychiatric annual meeting

N-Acetilcisteina nel trattamento della dipendenza da Cocaina


Studi preclinici e studi pilota hanno indicato che la N-Acetilcisteina ( NAC; Acetilcisteina ) può essere utile nel trattamento della dipendenza dalla Cocaina.

È stata valutata l'efficacia della N-Acetilcisteina nel trattamento della dipendenza da Cocaina.

Volontari dipendenti da cocaina ( n=111 ) sono stati randomizzati a ricevere dosi giornaliere di N-Acetilcisteina da 1.200 mg, 2.400 mg, oppure placebo.

I partecipanti sono stati seguiti per 8 settimane ( fino a 3 visite settimanali ).
In ciascuna di queste visite, sono stati raccolti campioni di urina, insieme ai self-report sul consumo di Cocaina.
I campioni di urina sono stati valutati per i livelli quantitativi di Benzoilecognina ( metabolita della Cocaina ).

Nel complesso, i risultati principali per la sperimentazione clinica sono stati negativi.

Tuttavia, se si considerano solo i soggetti che hanno partecipato allo studio avendo già raggiunto l'astinenza, i risultati hanno favorito il gruppo con N-Acetilcisteina 2.400 mg rispetto al placebo, con tempi più lunghi per la ricaduta e più basso tasso di desiderio di consumo di Cocaina ( craving ).

Sebbene non si sia dimostrato che la N-Acetilcisteina riduce il consumo di Cocaina nei soggetti dipendenti che la utilizzano attivamente, ci sono prove che abbia impedito il ritorno al consumo di Cocaina in individui che avevano già raggiunto l'astinenza.

La N-Acetilcisteina può essere utile come agente di prevenzione delle ricadute in individui dipendenti da Cocaina che hanno raggiunto l’astinenza. ( Xagena2013 )

LaRowe SD et al, Am J Addict 2013; 22: 5: 443-452

Psyche2013 Farma2013


Indietro